testa_sito

EL BARRIO – 14 / 15 SETTEMBRE 2013

INGRESSO GRATUITO

LIVE SET / DJ SET / WORKSHOP / FOOD / BIKE
KINDERGERTEN / EXHIBITIONS / LIVE ART

facebook_icon


Nell’accezione comune il termine sagra si riferisce ad una festa popolare o tradizionale connotata da cibi e piatti tipici.
La musica elettronica è sempre stata vista come un genere legato all’idea di modernità e mondanità.
Due concetti contrastanti?

testa_cs

Nelle giornate del 14 e 15 settembre El Barrio proporrà la prima sagra di musica elettronica italiana.

Di solito il termine sagra si riferisce ad una festa popolare o tradizionale connotata da cibi e piatti tipici, mentre la musica elettronica è sempre stata vista come un genere legato all’idea di modernità, mondanità e clubbing. Due concetti quasi antitetici.

elettro.domestico vuole essere un’occasione per confutare questa idea dall’immaginario collettivo, spogliando la musica elettronica dell’aspetto trendy “dell’esserci per esserci”, così da “umanizzarla”, vivendola sia come genere da ascolto sia come musica da ballo, riportandola alle sue radici.

I Kraftwerk, tra i primi a comporre musica utilizzando macchine al posto degli strumenti convenzionali, si rifacevano alla musica classica quindi, in una certa maniera, alla “tradizione”.

elettro.domestico si pone come obiettivo la declinazione della musica elettronica in chiave “popolare”, rendendola accessibile a tutti, affiancandola alle tradizioni enogastronomiche piemontesi, valorizzando le produzioni musicali ed artistiche locali.

Per questo abbiamo immaginato una due giorni caratterizzata da tante attività che si intreccino e che facciano incontrare mondi e stili diversi.

Due giorni. Il sabato e la domenica.

Il primo per passare un bel pomeriggio all’aria aperta, frequentare workshop, degustare un frittomisto alla piemontese, ascoltare live e dj set di qualità o scatenarsi sotto la consolle indoor.

Nel secondo ci sarà chi si porta il plaid da casa, chi si spalma la crema solare godendosi gli ultimi sprazzi dell’estate, chi non resiste a fare il bis di grigliata passando dai tomini alla carne, chi improvvisa un torneo di ping pong, chi lascia il proprio bambino ai giochi e alle animazioni del kindergarten per viversi al meglio il live elettronico e chi, dai diversi meeting point sparsi per la città, raggiunge El Barrio con la carovana a due ruote per poi farsi riparare la propria biciletta negli stand delle ciclofficine.

Nelle due giornate inoltre si potrà assistere alle performance di live painting e degli artisti circensi facendosi un giro fra le bancarelle di cibo e artigianato autoprodotto.

Ad elettro.domesticosaranno presenti:

  • 11 live set selezionati fra le migliori giovani realtà piemontesi

  • 8 dj set

  • 3 workshop

  • 15 artisti murali

  • 10 artisti circensi

  • 10 bancarelle legate alle autoproduzioni locali

  • 4 ciclofficine

  • 1 ciclofficina popolare

    elettro.domestico è un progetto dell’Associazione MIAO in collaborazione con AUT Artisti Uniti Torinesi, GOOD BIKE, Percorsi Sonori e Random Espressione Sovversiva.


LINE UP

SABATO 14 SETTEMBRE
OUTDOOR STAGE 16:00 – 22:00

BABE ROOTS Live Set
“Babe Roots” è un progetto stimolato dalla forte attrazione per il suono dub. Andrea Perini e Alessandro Verrina amalgamano reggae culture con estetiche raw techno e deep, da King Tubby a Basic Channel.

BUSA Dj Set
Busa è un amante del beat lento e delle basse frequenze, della giustapposizione tra dischi nati per restare e perle fresche di produzione che difficilmente sentirai nei club. Disco, funk, e house edits sono il suo pane, su cui adora spalmare anche pezzi non elettronici che mai avresti pensato di ballare. Come la cioccolata, col pane stanno da Dio, liberano endorfine e possono provocare dipendenza.

KOGI Dj Set
Dj appassionato di musica soprattutto elettronica, toccando vari generi, spesso legati al filone dell’hip hop come dowtempo, nu jazz, glitch hop, ma anche zone più sperimentali dell’elettronica, IDM, breakbeat, dubstep, prediligendo ritmi spezzati sincopati e sonorità corpose.

WHICH WITCH No-Dj Set
Progetto dedicato all’espressione artistica visiva e sonora.
Ogni “strega” possiede un’arte.
NIni&Kiki sono le streghe buone dei bpm, selezionatrici di brani musicali, non djs, buone intenditrici di bass e di vini.

ZANCA Scracth Set
Fabio Mastronardi, in arte Zanca, abruzzese trapiantato a Torino.
Avvicinatosi alla musica grazie al sound dei “Costa Nostra” ed al Raggamuffin anni ’90 salentino, si avvicina da adolescente alla cultura hip-hop, passando pomeriggi interi a guardare i ballerini del Teatro Regio di Torino. La svolta nel 2002 con l’ascolto di Svarioni Premeditati di Dj Gruff, grazie al quale perde letteralmente la testa per lo scratch.
“Ci sarebbero mille modi per spiegare lo Scratch, ma preferisco farvelo ascoltare. Ad ognuno il proprio svarione.”

INDOOR STAGE 21:00 – 4:00

BROKEN COLLAB PROGRAM + GEARS OF TEARS Live Set
“Broken Collab Program”, il programma collaborativo nato tra due produttori Torinesi, si spezza nei ritmi e nelle metriche per offrire un sound ricercato, ma allo stesso tempo avvolgente e d’impatto. L’inedito duo si esibirà in un live set con influenze dub, glitch-hop e dubstep.
I “Gears of tears”, prendono vita dall’incontro di 3 producer concittadini. Seguaci dei tempi spezzati e delle nuove sonorità IDM, glitch-hop e dub, il progetto porta il collettivo alla pubblicazione del primo EP “Mechanical Dust” sull’etichetta inglese 10 Dollar Records nel 2012.
Il set, che si fonderà con la proposta elettronica del B.C.P. in un’unica performance, seguirà il filone glitch e dubstep a suon di bassi sincopati e sonorità meccaniche ed industriali.

DAMRAK Dj / Live Set
“Damrak” è un duo di Dj/Producers, Luca Giacchino e Federico Pelizzoli. Sonorità tech-house e techno, talvota unificate ad elementi melodici strumentali, si alternano sia in fase di live che in produzione.

DISTOPIA Dj / Vj Set
Distopia esplora le frequenze più scure della musica elettronica spingendo bass music e concentrando la sua ricerca sonora sulla contaminazione tra generi. I dj set di Distopia sono stati ospitati in alcuni dei più prestigiosi club cittadini e non tra cui il Magnolia, Hiroshima Mon Amour, Bunker, Jam e Leoncavallo. L’organizzazione di eventi e la collaborazione tra le più importanti realtà musicali italiane ha permesso ai djs di Distopia di affinare sempre di più la propria tecnica grazie alla condivisione della console con alcuni dei migliori esponenti della musica elettronica internazionale tra cui Standard Procedure, Reso, Addergebroed, Teknian, Goldie, Far Too Loud, Swindle, Document One, Dub Fx, Snareophobe, Bong Ra e Hedflux.

ELETTRONIC BRASS TRIO Live Set
Elettronic Brass Trio nasce dalla collaborazione di tre musicisti torinesi, Ruben Zambon (elettronica-pianoforte), Arianna Zambon (oboe) e Matteo Frau (tromba). Il loro differente background musicale – elettronica, classica, jazz – darà vita a un live set dalle influenze più varie, un ensemble mutevole dove stili e generi musicali si mescolano continuamente tra loro accompagnandoci in un mondo musicale eclettico e personale, un luogo dove ogni convenzione stilistica viene meno e dove ogni strumento si piega al servizio dell’improvvisazione creando di volta in volta performance uniche e irripetibili.

MANSARDA CREW Dj Set
Arma e Tani, amici da sempre, condividono l’amore per le stesse vibrazioni: musicali ed emotive!
Cresciuti individualmente nel mondo del djing, nel 2010 decidono di fondare il loro progetto Mansarda Crew, suonando nei migliori club della città.
Dal 2012 resident djs di Sound Therapy, l’after del venerdì del Doctor Sax. Dal 2013 resident djs di OUTCAST.
I loro dj set nascono dalla ricerca di sonorità deep, tech-house e techno, un composto di ritmi da cui è difficile non farsi trasportare!

MØRKEBLÅ Live Set
Mørkeblå è un progetto del produttore Alberto Rosso. Nel 2009 entra a far parte del collettivo MDM e collabora con Luca Sigurtà e Rainbow Lorkeet. Nel 2011 esce il suo primo EP “Omicron Rainbow” per l’etichetta spagnola Fracaso. Fa parte della scuderia di PiemonteGroove che lo ha portato sul palco di festival come Jazz Re-Found, Collisioni, Club to Club e NODE.

DOMENICA 15 SETTEMBRE
OUTDOOR STAGE 13:00 – 20:00

AKE Live Set
Inizia a suonare il pianoforte troppo tardi.
Anni dopo arrivano synth, organo, rhodes, string machine.
Smette di suonare cover di Bach e diventa il tastierista dei Diverba.
Nel frattempo si innamora di IDM, glitch e musica techno.
Nascono nuovi suoni, che diventano colonne sonore di film immaginari.
Musiche da ballare. Da ascoltare.

ANDREA LUPI Dj Set
Classe 1990, scopre giovanissimo l’amore per il clubbing e ben presto nasce in lui la voglia di creare un proprio background musicale, decidendo di comprare la sua consolle che sarà rigorosamente composta dai giradischi, scelta non poco importante in quanto l’esperienza da spettatore nell’era dell'”esibizione in digitale” ha invece paradossalmente maturato in lui la passione per il vinile che accuratamente seleziona e colleziona, ricercando materiale per poter costruire un set rispecchiante la propria personalità, esplorando e analizzando continuamente le diverse frontiere del suono. Siamo nel gennaio del 2010 quando inizia a collaudare i suoi set davanti ad un pubblico e ad Aprile 2011 arriva un motivo d’orgoglio per il giovane artista, quello di esser stato “notato” dai resident djs (Jean Renault, Thelicious & Thiskind) di China Surprise, grazie al quale ha avuto la possibilità di affiancare artisti internazionali del calibro di Jimmy Edgar, Actress e Disclosure.

CODE 0066 Live Set
Alessandro Lerario nasce a Torino 27 anni fa. Ancora bambino, inizia ad ascoltare musica rock e metal, in tutte le loro sfumature. Crescendo, sviluppa la sua cultura musicale mostrando un interesse particolare per i suoni elettronici, da quelli più inusuali, come l’Industrial e il Noise, l’IDM e il Trip Hop, generi che eserciteranno una notevole influenza sulle sue prime produzioni. In seguito rivolge la sua attenzione alla Techno e alla Dub.

ENIAC Live Set
Be quiet. Per una volta non è necessario agitarsi sotto il palco, caso mai, le vostre mani si agiteranno dolcemente sugli strumenti preparati da Eniac in un concerto a conduzione doppia: da una parte il musicista ai controlli ed alle ritmiche, dall’altra il pubblico a suonare le parti melodiche in maniera interattiva.

FEDERICO CLAVARINO Dj Set
Fotografo di adozione madrilegna ma nato a Torino, nei primissimi anni del XXI secolo si cimentò molto giovane come dj ed esploratore della musica elettronica nelle sue forme più varie, dalla techno minimale di Plastikman all’IDM degli Autechre, dalla drum’n’bass sperimentale di Squarepusher al french touch dei Daft Punk. Poco prima di partire alla volta della Spagna nel 2006, quando in Italia il genere e l’artista erano sconosciuti, iniziò a diffondere un verbo dalla ritmica spezzata e dalle sonorità non facilmente individuabili all’epoca nel nostro Paese: il genere era la dubstep, l’artista era Burial. Il ragazzo ha sempre avuto l’occhio lungo.

PLATO Live Set
Ha iniziato il suo percorso nel 1996 proponendo già da subito generi di nicchia come la trance, progressive, hip hop fino ad arrivare negli ultimi anni a sonorità vicine alla d’n’b, al dubstep e al future garage. Negli anni le varie esperienze musicali han creato una certa ecletticità e sperimentazione nel suo stile.

SGT. CHILL Dj Set
Partito dai suoni minimal provenienti da Colonia e da Berlino, avvicinatosi poi alla Techno di Detroit e alla House per arrivare alla Progressive e ultimamente al Dub, al Fusion, all’Hyper Dub e all’electro old school. Negli anni trova il modo di trasmettere al pubblico questa passione per la musica creando i programmi di musica e culture elettroniche “Urban Cafè” prima e “PRIMA MATERIA” dopo, oltre che attraverso i dj set in diversi locali torinesi, nella one-night “Blumen” e nelle serate Beat Repeat, per poi giungere al suo appuntamento mensile “PRIMA MATERIA” presso il Caffè Cesare.

WORKSHOP

SABATO 14 SETTEMBRE INDOOR

Ableton Live 9 Presentazione ed introduzione (2 ORE)
Una panoramica sul nuovo software Ableton Live 9, la migliore piattaforma digitale per la produzione di musica elettronica .
Il workshop è aperto a tutti ed è specificatamente indirizzato a chi ha voglia di avvicinarsi per la prima volta al mondo della produzione elettronica o a chi ha già conosciuto il software Ableton Live ed ha intenzione di approcciarsi all’utilizzo dello stesso.

Laboratorio di Sintesi e Sound design (1 ORA)
Il laboratorio di sintesi e sound design ha come scopo quello di dimostrare come uno strumento digitale elettronico come il personal computer possa essere utilizzato per la creazione di nuovi eventi sonori utilizzando la sintesi generativa analogica e digitale, per la creazione di ambienti e di effetti speciali per la composizione, il cinema e lo spettacolo.
Il laboratorio è indirizzato a chiunque voglia scoprire le potenzialità del sound design per la ricerca di nuove sonorità e di conseguenza aumentare la propria capacità comunicativa per mezzo della musica e dei suoni.

DOMENICA 15 SETTEMBRE INDOOR

APC40 ed Ableton Live 9 per il djing (2 ORE)
Il corso sul controller MIDI della Akai, APC40, utilizzato in accoppiata con Ableton Live 9, ha come obiettivo quello di mostrare come l’interazione tra i nuovi strumenti per la produzione elettronica quali i controllers MIDI ed il personal computer possano dare la possibilità di reinterpretare l’arte del djing. In questo modo, il dj che voglia dare vita ad una proprio dj set avrà la possibilità di muoversi più liberamente nella configurazione, nella gestione e nella performance dal vivo rispetto alle più classiche consolle analogiche in Vinile o Cdj.
Il corso è indirizzato a tutti coloro che vogliano avvicinarsi all’arte del djing con l’intento di scoprire e sfruttare le innovative potenzialità che i software digitali mettono a disposizione.

La partecipazione ai workshop è gratuita
Per iscrizione ed info: percorsisonori@live.it

Oltre ai workshop di musica elettronica saranno proposti anche dimostrazioni e workshop aperti sul montaggio della bicicletta.

FOOD

All’interno della due giorni si avrà la possibilità di degustare piatti tipici della cucina piemontese, come il classico fritto misto o la grigliata della domenica, anche vegetariana, in maniera informale e fast senza rinunciare alla qualità dei prodotti.

BIKE

elettro.domestico sarà anche un’occasione per riavvicinarsi al mondo della bicicletta come mezzo di trasporto urbano e non solo come hobby sportivo, con attività adatte sia ai ciclisti saltuari sia a quelli più navigati grazie alla presenza di varie ciclofficine. Con il termine ciclofficina s’intende un’officina dotata di attrezzatura specifica per la riparazione del velocipede, oltre ad essere un luogo d’incontro dove scambiarsi consigli sulla tecnica, l’utilizzo e la riparazione della bici.

Sabato 14 sarà caratterizzato dal primo appuntamento stagionale della Ciclofficina Popolare Muovi Equilibri, dove chi vorrà potrà utilizzare gratuitamente l’attrezzatura messa a disposizione dalla loro ciclofficina mobile per riparare o apprendere come riparare il proprio mezzo, in linea con la filosfia della ciclofficina popolare.

Domenica 15 si potrà usufruire dell’esperienza di quattro ciclofficine torinesi che, con i loro stand, saranno a disposizione per piccoli lavori di manutenzione: c’è chi si occuperà dei freni, chi del cambio, chi dello scatto fisso e via dicendo.

Oltre a questo verranno proposti workshop e dimostrazioni sulla riparazione della bicicletta ed un incontro / confronto fra gli operatori del settore ed il pubblico presente.

KINDERGARTEN

Volendo rivolgersi anche alle giovani famiglie, elettro.domestico proporrà per la domenica pomeriggio una spazio di giochi e animazioni per bambini, dove i più piccoli verranno seguiti da un’animatrice così da poter permettere ai genitori di godersi le varie attività e le innumerevoli performance.

PARTNER

AUT
L’associazione Artisti Uniti Torinesi nasce con l’obbiettivo di riunire sotto un’unica bandiera gli artisti più talentuosi di Torino, condividendo insieme iniziative, esposizioni e serate riguardanti la creatività e l’amore per la nostra città.
Gli Artisti Uniti Torinesi hanno già partecipato a molti eventi di natura artistica con esposizioni, workshop e live painting presso il Soul Lab, Km 5, Waoh, Alpette Rock Festival, Astoria, Xanax off, Scardinarte CAP, t.a.z. valentino, Aldo dice, Società anonima, Imbarchino del Valentino, Galleria Moitre e molti altri.

In occasione di elettro.domestico AUT porterà una selezione di giovani artisti che colorerà la due giorni con live painting, body painting ed esposizione del proprio materiale.

DISTOPIA
La ricerca musicale e la qualità nel mix sono i principi fondamentali per il nucleo di Distopia, composto da quattro musicisti e djs dai più differenti background artistici. ll collettivo prende posizione nella scena grazie l’autoproduzione di eventi e la diffusione della propria musica attraverso dj set, produzioni, web e progetti multimediali cercando di diffondere in maniera radicale la fede nella contaminazione musicale in ambiti clubbing, open air o in situazioni di ascolto e sonorizzazione ambientale.

Distopia si presenta ad elettro.domestico con una formazione a tre composta da Hack, Ulsa e La Croix per presentare la sua nuova performance audio visiva in cui musica e video si scontrano in una manipolazione live a sei mani, tre cdj ed un controller per il mixaggio dei materiale video di propria produzione.

GOOD BIKE
L’evento GOOD BIKE nasce dall’esigenza di creare un contesto in cui la bicicletta diventi vettore di socializzazione tra persone e interazione tra più fasce d’età. Viviamo un momento storico in cui la ricerca del benessere ecosostenibile, la crisi economica, i costi di gestione dei veicoli a motore, i limiti di circolazione, il traffico e la carenza di parcheggi sono alcuni tra i motivi che hanno portato ad avere un incremento vertiginoso dell’utilizzo della bicicletta in città. Nel contempo, l’abbondanza dei mezzi e degli utilizzatori hanno portato alla luce la necessità di avere un ritrovo che definiamo “ciclisticamente idoneo”. Ma cosa significa “ciclisticamente idoneo”? Significa distante dalla strada e dai conseguenti pericoli, sulla via di una pista ciclabile, in uno spazio aperto attrezzato in modo tale da non avere problemi di “parcheggio”, significa non dover rinunciare ai contesti (come spesso accade) che agevolano i semplici pedoni e l’intrattenimento standard. Insomma, una location dove la bicicletta non rappresenti un limite.

Nella giornata di domenica, partendo da vari ritrovi dislocati nella città, GOOD BIKE guiderà carovane di ciclisti ed amanti della bici alla volta di elettro.domestico dove, oltre ad una bevanda gratuita offerta per incentivare l’uso della due ruote, troveranno stand di ciclofficine presso le quali si potranno effettuare piccole riparazioni e ricevere consigli sulla manutenzione del proprio mezzo.

Nel mese di settembre El Barrio sarà inoltre partner delle altre iniziative a pedali che GOOD BIKE terrà in Torino e provincia.

PERCORSI SONORI
L’Associazione culturale B.W.S. opera nel campo della musica a 360°, concentrandosi principalmente sull’attività formativa ed i servizi offerti dallo studio di registrazione che gestisce, il “Brick Sound Studios”.
Tra i suoi progetti, “Percorsi Sonori” propone attività che spaziano da corsi e laboratori distribuiti su diversi livelli di approfondimento nell’ambito della produzione musicale elettronica, alle tecniche di sintesi sonora, all’audio recording, al djing, alla propedeutica musicale per bambini ed a corsi di strumento. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani e di guidarli attraverso la scoperta del mondo della musica e dell’audio, attraverso nuove eventuali collaborazioni dando l’occasione di potersi confrontare con altri ragazzi aventi le stesse passioni, così da creare nuovi progetti e gruppi musicali.

Ad elettro.domestico “Percorsi Sonori” si propone come riferimento per i giovani appassionati di musica organizzando workshop gratuiti e mettendo a disposizione dei ragazzi una struttura professionale con personale qualificato.

Inoltre, nella due giorni, si esibiranno vari dj e producers emersi proprio grazie ai corsi e ai laboratori di “Percorsi Sonori”.

RANDOM – ESPRESSIONE SOVVERSIVA
Random è un progetto che si prefigge di creare dei contesti di aggregazione artistica e creazione spontanea: riappropriazione degli spazi, controcultura e libera espressione.
Questa iniziativa si prefigge di creare contesti di condivisione sociale dell’arte, luoghi e dinamiche non convenzionali in cui l’arte si esprime, creando nel tessuto urbano una dissonanza artistica libera e fruibile da tutti.
Riappropriamoci degli spazi comuni e facciamoli vivere del nostro estro creativo, creando una controcultura che ci esprima: una testimonianza del nostro pensiero che possa essere d’ispirazione per tutti”.
L’obiettivo è autogestire le proprie iniziative senza farle passare dai filtri fuorvianti della società esprimendosi e autoproducendo le proprie idee con le proprie forze ed il proprio entusiasmo, sovvertendo le logiche convenzionali.

Random adornerà elettro.domestico con bancarelle di autoproduzione artistiche e culinarie, artisti circensi che si esibiranno tra sabato e domenica e writers che dipingeranno alcuni spazi esterni di El Barrio, tutto in concomitanza con le performance outdoor dei vari musicisti.

I commenti sono chiusi.